martedì 2 dicembre 2008

Vizi e pregi dei giovani Italiani: qualcosa di buono e qualcosa di sbagliato

Si parla molto delle giovane generazioni, e si cercano motivazioni per spiegare il forte aumento nel consumo di droghe, alcolici e nicotina . Solitudine? , insicurezza? Le risposte sono molteplici.
Nel 2008, rispetto all’anno precedente, è stato rilevato un aumento del consumo di tabacco, sostanze stupefacenti e bevande alcoliche tra gli adolescenti italiani. Lo rivela l'indagine annuale della Società italiana di pediatria (SIP), "Abitudini e stili di vita degli adolescenti", che ha coinvolto 1.200 studenti di scuole medie inferiori, fra i 12 e i 14 anni. Nel 2008, il 30,2% ha ammesso di aver fumato almeno una volta una sigaretta, contro il 23,6% del 2007, il 6,4% ha fumato cannabis, contro il 4,2%, e il 10% ha poi ammesso di essersi ubriacato, rispetto al 9%. "Il consumo di fumo, alcol e droga in età così precoce - afferma Pasquale Di Pietro, presidente della SIP - rappresenta una vera emergenza, per affrontarla è necessario un intervento tempestivo e congiunto di famiglia, scuola, pediatri e istituzioni". Sul fronte alimentare, tuttavia, le abitudini sembrano in miglioramento: latte e frutta sono gli spuntini preferiti dagli adolescenti, seguiti da succhi di frutta, biscotti e cereali. Le bevande gasate sono consumate quotidianamente da poco più di un quarto del campione, mentre gli snack confezionati sono consumati da appena il 17% del campione (20% dei maschi e 13% delle femmine).
A volte l'ignoranza genera tutto questo, l'esempio sbagliato dei genitori , la noia. L'informazione è necessaria, e dovrebbe iniziare a casa, per continuare a scuola .
Prokofiev

Nessun commento:

Bollani Plays Zappa

Loading...